Thermal Abano-Riccione 4-1

Niente da fare per la truppa guidata da Arturo di Napoli che nella seconda giornata incassano un pesante passivo a Rovigo contro i veneti del Thermal Abano. A nulla è valsa la rete del momentaneo pareggio di Spadafora(3’st) che risponde al vantaggio di Cacurio(realizzato al 22’pt su calcio di rigore), dopo un buon primo tempo il Riccione lascia l’intera posta ai padroni di casa, che passano di nuovo in vantaggio con l’esperto Volpato(17’st) e dilagano nel finale con Cacurio(in rete al 35′ e 46’st) che mette a segno la propria tripletta personale.

 

IL TABELLINO

THERMAL ABANO-RICCIONE 4-1

THERMAL ABANO (4-3-3) Merlano; Montini, Marangon, Sadocco, Brichese; Bandiera, Bedin,
Celi(45’st Dotto); Cacurio, Mattioli(35’st Filippi), Rocco(16’st Volpato).
A disp. Ziliotto, Baldovin, Lovato, Mandruzzato, Sabbioni e Santandrea.
All. Bisioli.

RICCIONE (4-3-3) Addario; Venere, Santini, Marini, Materazzo; Sposato, Volpe(17’pt Fortino),
Caputo(25’st Valeriani); Moretti(18’st Franzese), Spadafora, Cavallari.
A disp. Napoleoni, Filippelli,Cotti, Sericola, De Souza, Agostini.
All. Di Napoli.

ARBITRO Amadio di Ascoli Piceno.

RETI: 22’pt rig. Cacurio(The), 3’st Spadafora(Ric), 17’st Volpato(The),35’st e 46’st Cacurio(The).
NOTE: Ammoniti Marini(Ric), Montini(The) e Venere(Ric). Angoli 4-3. Spettatori 150 circa.

“La sconfitta ci sta – commenta il tecnico riccionese Arturo Di Napoli -, ma per quello che si è visto in campo non rispecchia la reale prestazione messa in campo dai miei ragazzi. Rispetto a domenica scorsa abbiamo fatto indubbiamente dei passi indietro, abbiamo cominciato la gara sottotono ma poi ci siamo ripresi acciuffando il pareggio ad inizio ripresa, dopo siamo calati vistosamente e abbiamo pagato anche con l’inesperienza, commettendo diversi errori”.

Giuseppe Colonna
newsrimini.it

(nella foto i calciatori del Riccione prima dell’ingresso in campo)

I commenti sono chiusi.