SERIE D GIRONE D, Terza Giornata: Il punto a cura di Mirco Mariotti.

Dopo tre giornate di campionato rimane solo un’accoppiata al comando a punteggio, quella formata da Massese e Correggese. Due vittorie ottenute in maniera completamente diversa.
La Massese soffre le pene dell’inferno al “Dino Manuzzi” di Cesena contro quel Romagna Centro che la settimana scorsa aveva espugnato il “Porta Elisa” di Lucca ha fatto patire le pene dell’inferno alla formazione allenata da mister Tazzioli. I romagnoli passano al minuto 38 Gavoci vince un rimpallo e batte a rete, Tognoni manca la respinta e la palla s’insacca. Palla al centro, passa un minuto e Menicagli, nel tentativo di anticipare ancora Gavoci, colpisce la palla con la mano, rigore che si incarica Nicolini di calciare, ma il suo tiro colpisce il palo. Poteva essere la palla match ed invece nel finale di partita arriva l’uno-due micidiale degli apuani che al minuto 83 pareggiano con Vignali che, suo malgrado, si ritrova la sfera addosso dopo un rinvio errato della difesa e fulmina Semprini, due minuti più tardi sugli sviluppi di un dubbio calcio di punizione assegnato alla Massese, altra carambola in area dopo un errata disposizione difensiva e per Parenti è un gioco da ragazzi segnare il gol vittoria.

La Correggese invece doveva affrontare un agguerrito Formigine, anch’esso a punteggio pieno dopo due giornate. Ma i modenesi incappano in un’amarissima giornata e la Correggese di questi tempi è assolutamente implacabile, uno 0-4 che non ammette repliche.Il risultato si sblocca subito al 6′ con Davoli che, sugli sviluppi di un corner, insacca di testa. Al 23′ raddoppia Luppi che sfrutta al bacio un assist di Selvatico ed insacca con un tiro calibrato e preciso. Al 41′ arriva la terza rete con Paganelli, quinta rete in campionato, ancora su corner calciato dall’onnipresente Selvatico. Ancora Luppi a cinque minuti dal termine, dopo una pregevole azione personale, chiude lo score sullo 0-4. Quattordici reti segnate, zero subite, la formazione di Bagatti devastante in queste prime tre giornate, vedremo se prossimamente riuscirà a confermarsi su questi livelli.

Alle spalle di questa accoppiata, la sorprendente Thermal che espugna il “Ballotta” di Fidenza per 1-3. E’ il solito Cacurio al 37′ a sbloccare il risultato su calcio di rigore oer gli ospiti. Al 59′ è Rey Volpato a trovare la rete del raddoppio. Al 75′ i padroni hanno una grande possibilità per riaprire l’incontro su calcio di rigore, con conseguente espulsione di Montin per la Thermal, ma Delporto si fa respingere il tiro da Merlano. Al minuto 82 però arriva il gol del Fidenza con il neoacquisto Patrini con un perentorio stacco di testa ed i bianconeri si lanciano alla ricerca del pareggio. Ma la difesa si apre troppo e Bandiera al 94′, su azione di contropiede, chiude i giochi.

Secondo pareggio consecutivo della Virtus Castelfranco, stavolta a reti bianche, in quel di Lodi contro il Sancolombano. Partita a due volti dove i padroni di casa nel primo tempo avrebbero meritato il vantaggio, mentre nella ripresa gli uomini di Chezzi hanno sfiorato diverse volte il colpo del ko. Comunque alla fine dei conti entrambe le squadre rimangono imbattute (tre pareggi su tre per i lombardi) ed alla fine va bene così.

Finalmente vince, ma non convince, la Lucchese di Pagliuca che espugna Imola grazie ad una rete di Espeche che colpisce al volo da fuori area sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Nolè. Imolese sfortunata, stavolta la squadra di Farneti avrebbe meritato qualcosa di più, ma la fortuna non sempre aiuta gli audaci.

Spettacolare pareggio per 2-2 a Chioggia tra Clodiense e Mezzolara. Partita che si sblocca dopo appena otto minuti grazie a Fabio Bazzani che deve solo spingere in rete un assist a dir poco perfetto di Protti. Al 18′ arriva il pareggio dei locali grazie a Franciosi che vince un rimpallo in area e con un secco diagonale batte imparabilmente Marchignoli. Al 61′ torna avanti la squadra di Luppi con Selleri che, servito da Artiaco, segna con una splendida mezza girata in piena area. Passano dieci minuti ed arriva il nuovo, e definitivo, pareggio dei locali con Dell’Andrea che raccoglie da buona posizione un assist di Bounafaa e non ha difficoltà ad insaccare.

Pareggio per 1-1 tra Camaiore e Palazzolo (vizio lombardo, tre pareggi su tre in campionato, solo l’Atletico Montichiari non segue la regola). Ospiti avanti al 61′ Con Chiari che ribatte in rete in porta una respinta del portiere dopo un tiro scagliato verso la porta da Bosis. I rosoblu pareggiano al 68′ direttamente su calcio di punizione battuto dallo specialista Biagini.

Altro 2-2, stavolta a Riccione, tra i biancoazzurri romagnoli ed i toscani della Fortis Juventus. Pronti, via e su cross di Cavallari, mischione in area, e Materazzo di testa insacca per l’immediato vantaggio del Riccione. Inizia la ripresa e stesso copione del primo tempo, stavolta di marca ospite: cross dell’ex Lombardi, stavolta nessuna mischia, anzi Carnevale è colpevolmente solo soletto in area ed insacca di testa il gol del pari. Al 65′ Carnevale ricambia il favore allo stesso Lombardi con un passaggio in profondità che porta l’attaccante ospite solo davanti ad Addario e la vendetta dell’ex è servita: 1-2. All’81′ però la squadra di Arturo Di Napoli raggiunge il definitivo pareggio con un’incornata di Franzese che termina diritta sotto l’incrocio dei pali.

Dulcis in fundo, il Forcoli rimane solo soletto in fondo alla classifica dopo la terza sconfitta su tre gare, stavolta a Montichiari contro l’Atletico. Bresciani avanti con Lera al 22′, raddoppia al 43′ col solito Bosio, poi i toscani nel finale hanno un sussulto d’orgoglio e riescono ad accorciare le distanze a tempo scaduto con Novelli.

Domenica prossima? Le due capoliste sulla carta non avranno impegni proibitivi tra le mura amiche. La Massese attende l’arrivo di un Fidenza non proprio in formissima, la Correggese aspetta l’Atletico Montichiari con una difesa allegrotta. Da non sottovalutare i match tra Lucchese e Formigine, dove qui capiremo veramente a cosa puntano queste due squadre, ed il derby tutto bolognese tra Mezzolara ed Imolese.

a cura di Mirco Mariotti

Precedente SERIE D GIRONE D: I TABELLINI DELLA TERZA GIORNATA Successivo CASTELFRANCO-RICCIONE 1-0